Adattarsi urgentemente per proteggere le comunità e gli habitat naturali.

Che cos’è la COP26

Nel mondo esistono già popolazioni che convivono con condizioni meteorologiche estreme e devastanti, accentuate dal cambiamento del clima.

Anche lavorando instancabilmente per ridurre le emissioni, il clima continuerà inevitabilmente a cambiare.

Sostenere le popolazioni più vulnerabili ai cambiamenti climatici

Oggi sappiamo che i più vulnerabili sono maggiormente esposti ai cambiamenti climatici, pur essendo coloro che hanno contribuito meno a causarli.

È ora il momento di affrontare questo problema e sviluppare resilienza, prima che altre persone perdano la vita o i propro mezzi di sussistenza.

La comunità internazionale si deve unire per sostene le persone più vulnerabili agli impatti dei cambiamenti climatici.

Misure di adattamento

Abbiamo bisogno di maggiori iniziative per evitare, ridurre al minimo e far fronte alle perdite e ai danni che si stanno già verificando a causa dei cambiamenti climatici. 

  1. Servono strategie e più fondi per migliorare i sistemi di allerta precoce e le difese contro le inondazioni, nonché per costruire infrastrutture e produzioni agricole resilienti al fine di evitare ulteriori perdite di vite umane, mezzi di sussistenza e habitat naturali. 
  1. Proteggere e ripristinare gli habitat è vitale per aumentare la resilienza agli impatti dei cambiamenti climatici poiché aiuta a costruire difese naturali contro le tempeste e le inondazioni, mentre ecosistemi sani facilitano l’agricoltura sostenibile e sostengono miliardi di vite in tutto il mondo.
  1. Tutti i Paesi dovrebbero produrre una “Comunicazione sull’adattamento” che riassuma le iniziative in corso e i piani futuri di adattamento agli impatti dei cambiamenti climatici, le sfide che si trovano di fronte, e le esigenze insoddisfatte. Questi piani ci aiuteranno ad apprendere assieme e a condividere le migliori pratiche tra i Paesi.

The UK has Il Regno Unito è un co-fondatore della Adaptation Action Coalition, insieme a Egitto, Bangladesh, Malawi, Paesi Bassi, Saint Lucia e il Programma delle Nazioni Unite per lo Sviluppo. I membri della coalizione si riuniscono per trovare soluzioni ad alcuni degli impatti più negativi dei cambiamenti climatici e tutti i Paesi sono invitati a unirsi a noi.

Scopri di più sui quattro obiettivi della COP 26 (inglese)


With thanks to our principal partners
sse logo
sky logo
scottish power logo
Sainsbury's logo
natwest logo
national grid logo
Hitachi logo